Urban Nature. A ottobre la festa del WWF dedicata alla natura in città

Il 4 ottobre si celebra l’Urban Nature, iniziative speciali per scoprire e valorizzare la biodiversità presente nelle nostre città 

 

Una giornata per celebrare la natura, ma in un’ottica diversa dal solito. Per il 4 ottobre 2020, il WWF lancia Urban Nature, dedicata alla biodiversità presente all’interno delle nostre città.

Una serie di iniziative speciali per andare a scovare angoli di verde, conoscere e valorizzare quella biodiversità urbana alla quale spesso prestiamo poca attenzione.

Lo scopo della campagna, infatti, è proprio quello di rinnovare il modo di pensare gli spazi urbani, affinché nella loro progettazione venga dato sempre più valore alla natura e agli spazi verdi, promuovendo comportamenti ed azioni virtuose da parte di amministratori, comunità, cittadini, imprese, università, scuole e tutti quei soggetti che a vario titolo studiano e divulgano l’importanza della biodiversità urbana .

Verde urbano: perché è così importante, e lo sarà sempre di più

Negli ultimi anni è aumentato costantemente il numero di persone che vivono in grandi città.

Secondo le stime delle Nazioni Unite, che entro il 2050 queste ospiteranno oltre il 70% della popolazione complessiva. Si tratterebbe di circa 6,3 miliardi di persone, a fronte di una popolazione mondiale stimata di 9,7 miliardi.

Oggi in Italia il verde urbano rappresenta appena il 2,7% della superficie del territorio dei capoluoghi di provincia (dati Istat 2016). Questo vuol dire che ogni persona in media ha a sua disposizione solo 31 metri quadrati di verde urbano.

Urban Nature. A ottobre la festa del WWF dedicata alla natura in città

Alberi, aiuole e spazi verdi all’interno della città sono molto importanti. Questi, infatti, non solo contribuiscono a pulire l’aria, a creare angoli di ombra e a rendere le città  esteticamente più gradevoli e accoglienti, ma migliorano l’umore degli abitanti, contribuendo a contrastare sentimenti negativi come la depressione e la solitudine. 

A confermare questo assunto ora c’è anche uno studio scientifico condotto dall’Accademia dei Georgofili di Firenze. Dalla ricerca effettuata, sembra addirittura che la presenza di alberi e spazi verdi a sufficienza sia un valido e prezioso deterrente contro la microcriminalità, le rapine e i borseggi, rappresentando, quindi, un contributo alla sicurezza dei cittadini.