A RID 96.8 si racconta di grandi donne che rivoluzionano i luoghi ai quali appartengono, Edy Palazzi è un esempio di grande entusiasmo e innovazione

 

A raccontare la sua storia e quella del suo Comune, durante la puntata di martedì 17 gennaio per Sempre più in forma green, Edy Palazzi, Vice Sindaca del Comune di Nemi.

Conosciamola meglio!

Edy Palazzi e Barbara Molinario

Ciao Edy, finalmente riusciamo ad incontrarci. Volevo che ti raccontassi a RID 96.8 per essere da esempio a tutti coloro che ci stanno ascoltando. Hai fatto e stai facendo tanto per il Comune di Nemi.

Assolutamente! sono 11 anni che lavoro per il Comune di Nemi, sono al terzo mandato come Vice Sindaco.

Ho delle deleghe molto importanti: mi occupo di bilancio, cultura, turismo, gemellaggio, e di urbanistica.

In questi anni ho dato molto per valorizzare il mio territorio. I risultati si vedono, perché finalmente Nemi non viene riconosciuta solo per le fragole ma anche per tutta la sua storia, che stiamo cercando di valorizzare con il Sindaco Alberto Bertucci, che ringrazio.

È importante che il lavoro di team funzioni nel migliore dei modi.

Quando la squadra ha un buon leader, sicuramente funziona.

Il mio lavoro è stato soprattutto sul turismo e sulla cultura: sul turismo abbiamo fatto grandi cose, tra cui donare il nostro territorio per girare una soap opera. Il 70% dei turisti sono stati turchi per molto tempo, venivano a conoscere i luoghi dove erano state girate le scene.

Poi noi abbiamo l’80esima sagra delle fragole che si tiene la prima domenica di giugno: un paese di 1.900 persone, si popola di 20.000 persone di passaggio; abbiamo le nostre fragolare, vogliamo che le tradizioni vengano portate avanti.

Avete ricevuto dal touring club la bandiera arancione.

Si abbiamo ricevuto la bandiera nel 2008 ed ogni anno vengono fatti degli esami, sia per accoglienza che per ospitalità. Sono 10 anni che me ne occupano, e sono stata anche convocata a Genova come esempio durante una conferenza.

Ogni anno cresciamo sempre di più, ad esempio abbiamo 5 paline elettriche per la ricarica delle auto, che su un numero esiguo di abitanti sono davvero tante.

Oltre a queste, abbiamo incrementato l’ efficientamento energetico di tutta l’illuminazione pubblica; abbiamo la differenziata, abbiamo rivalorizzato i nostri sentieri, abbiamo la Via Francigena.

Possiamo accogliere qualsiasi tipo di turista: sia quello di passaggio che quello che vuole rimanere.

Abbiamo il museo delle Navi, con le Navi di Caligola, unico in Europa nel suo genere.

È bello vedere una donna, una Vice Sindaca, che ama il suo territorio e che lo valorizza con tanta passione.

Volevo parlare anche del Profumo di fragole…

Si, stiamo valutando di produrre un profumo sia da ambiente che personale, alla fragolina di bosco, riconosciuta in tutto il mondo. Abbiamo anche il nostro marchio “A me piace Nemi”, grazie ad un Bando dove un ragazzo di Milano ha proposto il suo brand.

Ci impegniamo a valorizzare il territorio anche per i più deboli; abbiamo persone anziane, come tutti, e con il mio Sindaco li tuteliamo e diamo loro assistenza con varie Associazioni.

Come Comune non abbiamo l’appoggio delle “parti alti” della Regione, quindi dobbiamo aiutarci fra di noi.

Essendo una realtà piccola ma viva penso che anche le persone più anziane si sentano coinvolte.

Si assolutamente, anche perché le nostre iniziative vogliono proprio valorizzare le tradizioni legate al territorio di Nemi.

Non solo le fragole a giugno, ma anche il vino a settembre.

Si, abbiamo creato l’Edizione “Borgo Divino” con tutte le cantine del territorio, ma anche Nazionali.

Si tiene a settembre, ma si è trasformato in un evento itinerante. Il primo Borgo è stato Nemi e poi si è esteso in altri paesi.

Abbiamo avuto tanti visitatori, che ogni anno crescono di più.

Dove possiamo trovare tutte le info relative al Comune di Nemi?

Sul sito ufficiale comunedinemi.rm.it e sul profilo ufficiale di Facebook.