Legal Love – il dott. Vito Trojano parla dell’importanza della vaccinazione contro l’HPV

 

Road to green 2020 ha presentato, lo scorso 1° marzo, “Legal Love”. Un progetto educativo nato da un’idea del Presidente di Road to green 2020 Barbara Molinario e dell’Avv. Marina Condoleo con il patrocinio del Ministero della Cultura, di Consumerismo, di Borsa Merci Telematica Italiana BMTI e di Metro News; con il sostegno del Ministero della Salute.
La conferenza di lancio, che ha visto la partecipazione di professionisti del mondo sanitario e delle istituzioni, si è tenuta presso l’Auditorium “Cosimo Piccinno” – Ministero della Salute

Tra i numerosi specialisti che si sono interfacciati con i ragazzi presenti, il Prof. Vito Trojano, Presidente della Federazione Italiana di Ginecologia e Ostetricia.

Il Professore ha sottolineato l’importanza di aprire un dialogo con le scuole. È fondamentale, infatti, che siano le istituzioni a cercare di instaurare un rapporto di fiducia e di comunicazione con i giovani.

Si è poi soffermato sulla problematica della denatalità con nascite inferiori ai decessi. Se si dovesse proseguire con questo trend, è stato stimato che il 2225 potrebbe essere l’anno della nascita dell’ultimo bambino italiano. Una realtà non solo di tipo clinico, ma anche di welfare. Ecco perché le istituzioni devono andare incontro ai ragazzi, dando loro maggiori opportunità. 

L’intervento ha virato sul tema della fertilità. Uno dei modi per preservarla è la vaccinazione contro l’HPV che aiuta anche sotto il fronte oncologico:

“Curare l’infezione virale va ad evitare che si possa determinare il tumore al collo dell’utero. Proteggendosi dall’infezione virale si evita il tumore. L’HPV, che ha una vaccinazione semplicissima, è uno dei tanti e maggiori esempi che il nostro sistema sanitario dà ai giovani, perché con la vaccinazione il tumore al 98% non si va a sviluppare”.

Anche l’uomo rischia di essere colpito da un tumore, quello del pene, dunque necessita anch’egli della vaccinazione:

“Nel rapporto sessuale l’HPV è trasmissibile, quindi, vaccinando ambedue i sessi, nell’arco di dieci anni non vedremo più due dei peggiori tumori che abbiamo nell’area oncologica dei rapporti sessuali”.

 

A cura di Emanuela D’Alessio