Camminare 30 minuti al giorno. Ecco perché fa così bene

10 buoni motivi per lasciare l’auto in garage e andare a piedi ogni volta che puoi 

 

Ippocrate sosteneva che camminare fosse la miglior medicina per l’uomo. Ancora oggi, dopo oltre duemila anni, la comunità scientifica continua ad essere d’accordo con il medico dell’Antica Grecia, sostenendo i benefici della camminata quotidiana.

L’American Heart Association (AHA) e l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) consigliano di praticare ogni settimana almeno 150 minuti di attività moderata o 75 minuti di attività intensa. Questo aiuta a mantenere sano il cuore e a tutto l’organismo.

Lasciare l’auto in garage e andare a piedi ogni volta che è possibile, dunque, è sempre una buona idea, fa bene alla salute, ma anche all’ambiente.

Camminare ogni giorno: 10 buoni motivi per lasciare l’auto in garage

  1. Fa bene al cuore e alla circolazione

    Camminata dopo camminata, migliora il funzionamento globale del cuore e di tutti i vasi sanguigni. Nei pazienti affetti da malattie coronariche, riduce la mortalità di quasi il 35% e nelle donne in menopausa riduce del 25% il rischio di insufficienza cardiaca. 

  2. Fa bene alla memoria

    Un recente studio tedesco ha messo in evidenza come camminare, magari a ritmo sostenuto, migliori la nostra capacità di tenere a mente delle informazioni e manipolarle. Un ottimo aiuto in vista di un esame o di una presentazione importate a lavoro.

  3. Aiuta a tornare in forma

    Trattandosi di un’attività a basso impatto, tutti possono dedicarsi alla camminata. Farlo a passo sostenuto (secondo il proprio ritmo e le proprie capacità), aumenta il dispendio calorico, aiuta a bruciare grassi e a ritrovare tono muscolare

  4. Fa bene al pancreas e all’intestino

    Ebbene sì, i benefici non sono solo per gambe e glutei, ma anche per gli organi interni. Camminare regolarmente migliora la tolleranza al glucosio, la digestione e tiene lontani i problemi di stitichezza.

  5. Aiuta a meditare e rilassarsi

    Soprattutto se ci troviamo immersi nella natura, camminare può essere un modo per rilassarsi, scacciare l’ansia e allontanare la depressione. Concentrati solo sul tuo respiro e sul suono dei tuoi passi. Sarà un’esperienza davvero rigenerante.

  6. Aiuta a respirare meglio

    I camminatori regolari sviluppano nel tempo una maggiore capacità polmonare. La respirazione migliora, aumenta l’ossigeno nel sangue e nei tessuti interni, e, in alcuni casi, si può riscontrare una riduzione dei sintomi legati a patologie polmonari.

  7. Riduce lo smog

    Nel 2019 è stato raggiunto il picco record di 36,8 miliardi di tonnellate di CO2 emesse. Una buona parte di questi gas nocivi è imputabile all’utilizzo di auto private. Se tutti quanti andassimo a piedi per i piccoli spostamenti, o scegliessimo alternative più sostenibili, sarebbe possibile abbattere in misura sensibile il quantitativo de CO2.  

  8. Riduce il traffico

    Chi vive nelle grandi città, sa bene quanto possano essere stressanti il traffico, gli ingorghi, il timore di far tardi ad un appuntamento e la ricerca del parcheggio. Non sarebbe bello ridurre il numero delle auto in circolazione? Ne guadagnerebbe anche la qualità della vita.

  9. Rafforza le ossa e previene l’osteoporosi

    Camminare fa bene anche al nostro scheletro, aumenta la mobilità articolare, previene la perdita di tessuto osseo e, in alcuni casi, aiuta anche a prevenire le fratture. Fare regolarmente camminate di almeno 30 minuti aiuta anche a ridurre rigidità, gonfiore e dolore alle articolazioni.

  10. Aiuta a sviluppare il sistema immunitario

    i camminatori regolari si ammalano meno. Grazie ad un miglioramento del sistema circolatorio, le difese immunitarie sono più attive. Il maggior rilascio di endorfina ottenuto grazie all’attività fisica, stimola il sistema linfatico, diminuendo il livello di stress. Questo ti farà sentire più riposato e migliorerà anche la qualità del sonno. Una condizione ottimale, che consente al sistema immunitario di lavorare in modo più efficiente.