Al Fair Play Garden di Roberta Maresci debutta il “prendi&pianta” gratis

Al “giardino diffuso e gentile” a Montopoli di Sabina (Rieti) si afferma la nuova tendenza in fatto di botanica prêt-à-planter. Obiettivo: rendere il mondo un immenso giardino

 

 

Rendere il mondo un immenso giardino all’aperto, che tutti possano curare con gentilezza, e di cui tutti possano godere.

 

Questa l’idea alla base del progetto P&P, cioè prendi e pianta gratis lanciata da Roberta Maresci, giornalista e scrittrice, già ideatrice del “Fair play garden” a Montopoli di Sabina (Rieti).

 

Maggiorana, melissa, rucola selvatica ma anche aptenia cordifolia e gaure fucsia che si possono prendere e portare via e piantare altrove. Senza dover sborsare un solo euro. 

 

Qui nella campagna della Sabina si riscoprono i tempi della natura, la biodiversità e la spontaneità delle piante. 

 

Nel Fair Play Garden ci si pone al servizio della natura, sperimentando un nuovo rapporto con la terra, incentivando anche i rapporti interpersonali. Ad esempio, è normale imbattersi in Evelina che chiede consigli sul salice un po’ ingiallito, o in Roberta che fa la marmellata di albicocche o il liquore di rose canine da raccogliere dopo la prima gelata dell’inverno, o qualcuno che lascia nella Banca Verde la propria pianta in conto deposito. 

 

Aromatic plant ball

 

Ma qui non mancano anche spunti di stile! Come nono lasciarsi conquistare dalle aromatic plant-ball, piante-borsetta da appendere o usare come complementi di arredo?

 

Creato da Roberta Maresci, promosso in collaborazione con il Comitato Nazionale Italiano Fair Play, un’associazione benemerita riconosciuta dal CONI, questo giardino “diffuso e gentile” sta riscuotendo moltissimi apprezzamenti e anche le richieste di adesione non hanno tardato ad arrivare.

 

Tra queste anche le case dello Zodiaco, il primo albergo diffuso della Sicilia a Modica (Ragusa), città patrimonio Unesco, che ora vuole abbracciare anche la filosofia del giardino diffuso.

 

Negli ultimi anni, del resto, si è diffusa una sempre maggior sensibilità verso le tematiche ambientali. Anche il verde urbano sta ritrovando l’importanza che merita nelle città. Di questo si parlerà in modo più approfondito a Roma, il 3 e 4 novembre nel corso di un summit internazionale durante il quale verrà assegnato anche il prestigioso premio Fair Play for Peace.