A Napoli arriva il tampone sospeso per chi non può permetterselo

Un’iniziativa di solidarietà in un momento molto difficile, per la salute di tutti e per tendere una mano verso chi ha bisogno 

 

Anni fa, durante la Seconda Guerra Mondiale, nella città di Napoli si usava lasciare un caffè sospeso nei bar, cioè un caffè pagato per chi non poteva permetterselo. Oggi i tempi sono cambiati e questa usanza sta andando diminuendo, ma non certo la solidarietà partenopea.

Da qualche tempo si sta diffondendo il “tampone sospeso“, un gesto di grande solidarietà in un momento tremendamente difficile. Sempre più persone stanno scegliendo di pagare un test antigenici anticovid19 per coloro che non potrebbero permettersi di sostenere questa spesa, seppur di entità contenuta. 

Un’iniziativa che, oltre a tendere una mano a chi è più in difficoltà, contribuisce a garantire la salute di tutta la collettività in una Regione molto colpita dal virus.

Dal 15 novembre, infatti, a seguito della registrazione di alti livelli di contagio, è entrata in vigore la zona rossa per la Campania, che impone limitazioni e restrizioni agli spostamenti dei cittadini.

Come funziona il tampone sospeso

L’iniziativa del tampone solidale si tiene presso la basilica di San Severo a Capodimonte, nella Piazzetta San Severo A Capodimonte, 81, nei pressi del quartiere Sanità a Napoli. Il test di screening ha un costo sociale fissato a 18 euro, e serve per individuare un eventuale contagio da coronavirus. Sono già oltre 500 le prenotazioni pervenute.

“Si andrà avanti nell’arco di 11 ore giornaliere (su appuntamento) per un totale di 55 persone circa.”

Ha spiegato a RaiNews Angelo Melone presidente dell’associazione SaDiSa, Diritti in Salute, che insieme alla Fondazione Comunità di San Gennaro Onlus e in collaborazione con la Farmacia Mele di Ersilio Mele e la Presidenza della Municipalità 3 di Napoli si occupa del servizio.

Tutto nasce dalla convinzione che solo attraverso una campagna tamponi di massa, con conseguente individuazione dei soggetti positivi, si può evitare un aumento del contagio e, in un momento di grande crisi economica come quello attuale, il costo del tampone deve essere contenuto“.

I tamponi possono essere prenotati al numero 3792151320, presentando la prescrizione medica.