Avocado: benefici e proprietà nutrizionali

 

L’ avocado è il frutto di una pianta tropicale che appartiene alla famiglia delle Lauracee chiamata Persea americana. È originario dell’America centrale e del Messico, paesi che tutt’oggi risultano i maggiori produttori in quanto la coltivazione necessita di un clima sub-tropicale.

All’avocado vengono attribuite numerose proprietà: è un frutto ricco di calcio e potassio, molto utile per la salute dei capelli, degli occhi e del cervello. Ricco di vitamine, minerali, fibre e antiossidanti, il suo consumo è associato a diversi effetti benefici come la riduzione del rischio cardiovascolare, l’aumento del senso di sazietà con conseguente perdita di peso e l’aumento della fertilità

L’avocado contribuisce all’abbassamento del colesterolo grazie all’elevato contenuto di acidi grassi e omega 3, i cosiddetti grassi buoni utili per la salute del cuore. Questo frutto può e deve, dunque, essere parte integrante della nostra alimentazione, soprattutto se si soffre di ipercolesterolemia, se si ha qualche chilo di troppo oppure semplicemente se si vuole scegliere uno stile alimentare più sano. A sottolineare le proprietà dell’avocado è il fatto che il grasso più abbondante che contiene è l’acido oleico che è anche il componente principale dell’olio d’oliva!

Esistono diverse qualità di avocado che variano per dimensione, forma, colore, texture della buccia e ovviamente gusto, ma forse la più popolare e apprezzata è la tipologia Hass.

I diversi nutrienti della polpa e del seme dell’avocado

Vitamina B9 (folati): L’avocado contiene elevate quantità di acido folico, molto importante quotidianamente per la normale funzione cellulare, per la crescita dei tessuti e che presenta un ruolo principale in una particolare fase della vita della donna, la gravidanza.

Vitamina K1: Importante per la coagulazione del sangue e per prevenire fragilità ossea e osteoporosi.

Potassio: Il potassio è un minerale essenziale coinvolto nel controllo della pressione sanguigna, nella salute cardiaca e nello scambio idro-salino a livello cellulare.

Vitamina E: Potentissimo antiossidante, protegge le cellule dalle tossine ambientali e combatte la sterilità maschile.

Vitamina C: Antiossidante importante nelle funzioni immunitarie, nella salute della pelle e delle ossa, favorisce l’assorbimento del ferro, prevenendo l’anemia.

Carotenoidi: L’avocado contiene molti caroteinoidi come la luteina e la zeaxantina che sono importanti per la salute degli occhi e per combattere lo stress ossidativo.

Il seme dell’ avocado: come usarlo in cucina e la sua preparazione

Il seme di avocado è commestibile e ricco di proprietà. Sebbene il numero di persone che apprezza questo frutto esotico è in continuo aumento, in pochi sanno che anche il seme di avocado contiene diverse sostanze bioattive e quasi il 70% degli antiossidanti dell’intero frutto! Il seme di avocado, oltre ad essere completamente sicuro per la nostra salute senza alcuna attività tossica, è usato nella medicina tradizionale per curare una vasta gamma di disturbi grazie proprio alla sua ricchezza di nutrienti.

Ma come usare il seme dell’avocado in cucina?

– Per prima cosa rimuovere la pellicola marrone che riveste il seme di avocado;

– A questo punto mettere il seme in un sacchetto di plastica e poi schiacciarlo con un martello. I frammenti andranno aggiunti a frullati oppure a centrifugati;

– In alternativa, anziché schiacciarlo è possibile grattugiare il seme direttamente nel piatto, aggiungendolo ad insalate, zuppe, stufati oppure nel guacamole.

Un altro modo per godere dei benefici del seme di avocado è consumarlo sotto forma di tisana: far bollire il seme di avocado a pezzi per 30-40 minuti, filtrare e gustare. 

La polpa dell’avocado: come usarlo in cucina e la sua preparazione

La parte dell’avocado che trova largo impiego è la sua polpa. Per utilizzarla bisogna saper pulire l’avocado e nel caso in cui abbiate qualche difficoltà potete seguire le nostre indicazioni:

– Dopo avere lavato accuratamente il frutto, occorre tagliarlo per la sua lunghezza affondando la lama del coltello fino a toccare il nocciolo. Per lavorare meglio potete appoggiarvi su un tagliere;

– Con le mani fate ruotare le due metà del frutto in senso opposto e separatele;

– A questo punto eliminate il nocciolo dell’avocado e scavate la polpa che vi occorre con un cucchiaino. 

La polpa dell’avocado è di colore giallognolo con una consistenza liscia e burrosa grazie all’elevato contenuto di grassi, mentre il suo sapore è delicato, non particolarmente dolce, che ricorda la nocciola. Può essere gustato crudo nelle preparazioni salate, per esempio nelle insalate, e in quelle dolci come frullati e dessert, e utilizzato cotto nelle preparazioni di torte al posto di olio e burro.

Tantissime sono le ricette che possono essere preparate utilizzando come ingrediente principale proprio l’avocado. E Giallo Zafferano ce ne presenta moltissime, tra antipasti, primi piatti, secondi piatti e dolci.

 

 Editor: Federica Chinnici