Un futuro senza plastica: la svolta di Apepak

 

È un materiale ecologico e naturale al 100%, nato a Castelfranco Veneto e composto da fibra di cotone, olio di jojoba e cera d’api. Un’alternativa alla classica pellicola da cucina, che però non inquina e può essere riutilizzato cento volte! Il cotone biologico di Apepak è certificato Global Organic Textile Standard; mentre, la cera d’api, la resina di pino e l’olio di jojoba provengono a aziende italiane, con una meticolosa selezione della materia prima. È la cooperativa Sonda, molto seguita sui social, che proposto questo innovativo prodotto eco-friendly.

Ma che aspetto ha? Alla vista sembra un normalissimo panno di cotone che però risulta modellabile, resistente all’unto ed alle perdite, dunque perfetto per gli alimenti. E non si getta subito via! Si può usare ed usare ancora! Un’altra grande qualità? Il suo tessuto è traspirante, ciò lo rende perfetto per la conservazione di cibi come pane, biscotti o crostate che non correranno, dunque, il rischio di diventare molli a causa dell’umidità. Ottimo anche per avvolgere frutta e formaggi e mantenerli freschi. Con Apepak, addio a carta, plastica e allumino. Il risparmio stimato è di 9 kmq di involucri di plastica l’anno! Inoltre, con il suo acquisto, si sostiene l’agricoltura biologica di cotone, dando anche nuova vita agli avanzi dei laboratori tessili italiani (anch’essi riutilizzati nella produzione di Apepak). Il prodotto è ancora in fase di produzione e sperimentazione, presso il laboratorio di San Vito di Altovole nel quale, dei volontari lo stanno testando per migliorarne la performance.

La vicepresidente della cooperativa, Francesca Amato, racconta: “L’idea ci è arrivata da un nostro amico negli Usa che ha registrato il marchio Apepak. Per noi però ha anche un’altra valenza: quella che questa produzione si trasformi in posti di lavoro per persone svantaggiate, Ci sono già alcuni prodotti similari ma stiamo cercando di avere un prodotto più ecologico possibile”.

Sogniamo un mondo senza plastica, ma questo sta diventando ogni giorno più reale e tangibile grazie a produzioni innovative ed ecosostenibili come questa. Non dobbiamo rinunciare alle nostre abitudini e ai nostri comfort, semplicemente trovare strade alternative… e dopo diventerà routine!