it Italiano
en Englishit Italiano

ContestEco. Tutti i vincitori del concorso d'arte più eco del web

28.09.2019
|

ContestEco. Tutti i vincitori del concorso d’arte più eco del web

Giovedì 26 Settembre nella magica e suggestiva location di Palazzo Brancaccio si è concluso “Fai la differenza, c’è… Circustenibile”, un progetto di promozione dei contenuti dell’economia circolare e dei concetti di sviluppo sostenibile, attraverso laboratori, spettacoli musica e tanto intrattenimento green & educational.

Gli appuntamenti, che si sono svolti anche in collaborazione con “La città in Tasca” l’evento dell’estate romana dedicato ai più piccoli e alle loro famiglie, si sono conclusi con il workshop Le Buone Re-Azioni, che è stato condotto da Mauro Spagnolo, consulente RAI e direttore di Rinnovabili.it insieme alla premiazione finale dei vincitori del Contest d’arte e design sostenibile + eco del web, Contesteco!

A concludere in bellezza la giornata c’è stata infatti la consegna dei riconoscimenti di Contesteco – oggi Premio Metro News 2019 – agli artisti e appassionati di riciclo creativo che hanno partecipato al contest, che si è svolto con enorme successo negli ultimi mesi tra web, social e Centro Commerciale Euroma 2.

Il contest, che quest’anno aveva come concept “Dalla terra alla Luna per celebrare il 50° anniversario dello sbarco dell’uomo sulla luna”, ha voluto ricordare una missione a dir poco stupefacente per l’epoca. Una straordinaria avventura dell’uomo che cambiò il corso della storia durante un secolo, il Novecento, che era stato dilaniato dai conflitti mondiali prima e in piena Guerra Fredda durante quegli anni, dove la tecnologia e il progresso scientifico portarono l’uomo sullo spazio e sulla Luna.

Il concept di questa edizione di Contesteco ha voluto sottolineare come sia possibile che a cinquant’anni dallo storico avvenimento, nonostante la tecnologia e il progresso scientifico abbiano fatto passi da gigante raggiungendo obiettivi più grandi e importanti, lo sviluppo sostenibile e l’accoglienza di una cultura basata sull’economia circolare non riescano a decollare completamente.

Ecco i vincitori di CONTESTECO.

Categoria “APPASSIONATI”:

  • Primo classificato: Centro Diurno Riabilitativo “La fabbrica dei Sogni” con l’opera “Lunatica“
  • Secondo classificato: Ri-ciclabile di Anna e Vale con l’opera “Lune storte“
  • Terzo classificato: Stefano Azzena con l’opera “We have faith“

Categoria PROFESSIONISTI

  • Primo classificato: Alessandro Ciafardini con l’opera “Apollo 11 moon cart”
  • Secondo classificato: Diego Marinelli con l’opera “Lampiglia”
  • Terzo classificato: Rocco Lancia con l’opera “Diana Efeso”

Inoltre un Premio Speciale è stato consegnato a CRISTINA BELFIORE per la sua grande passione verso l’ARTE DEL RICICLO CREATIVO.

Il Premio Rinnovabili.it alla start up più innovativa è stato consegnato a Camillo Piscitelli alla start up HURBA.

Camillo Piscitelli, il fondatore e creatore di HURBA, si trovava all’Università di Pechino quando rimase affascinato dalla qualità di scooter elettrici. Così ha ideato personalmente lo scooter nella sua camera da letto dell’Università di Pechino ed è andato alla ricerca della fabbrica che potesse realizzarlo con le specifiche tecniche e il design da lui studiati. La ricerca è durata mesi e i prototipi realizzati sono stati diversi per raggiungere il risultato finale. Oggi la commercializzazione partita da Roma riscuote grande successo.

Mauro Spagnolo e lo staff di regata riciclata hanno voluto consegnare un Premio Speciale a Millepiani Coworking.
Millepiani è una struttura che prima di tutto protegge i lavoratori e le microimprese dal mercato, collocandole in un’ecosistema collaborativo. Le microimprese, le start up, i free lance attivi a Millepiani, trovano consulenze, fornitori, clienti, relazioni, formazione, partner. Una trama di relazioni, di scambi, di collaborazioni che costituiscono l’ecosistema: in definitiva è quest’ultimo l’impresa vera e propria, l’unica in grado di sopravvivere proprio perché non appartiene a nessuno.

Un’occasione davvero unica per promuovere la cultura green. A decretare i vincitori circa trenta esponenti del mondo dell’arte e della cultura. A presiedere la giuria  Moby Dick, uno degli artisti e street artist di riferimento del Pop Surrealismo italiano, mentre Barbara Molinario, presidente di Road to green 2020, ne è stata vicepresidente. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *