it Italiano
en Englishit Italiano

Moda sostenibile? Oggi si può

12.12.2017
|
Moda ecologica

Moda sostenibile? Oggi si può

La moda eco-sostenibile pone l’obiettivo di realizzare capi di abbigliamento con materiali ecologici e rinnovabili.

Nel corso degli anni, l’ecosostenibilità è divenuto uno degli obiettivi più ambiti da raggiungere in diversi settori, compreso quello dell’abbigliamento.

In Italia, al contrario di ciò che accade all’estero, la moda ecologica non riguarda la massa ma solo una piccola parte di persone e viene ancora considerata una moda di “nicchia”, fortemente voluta dai vegani e dagli attivisti di Greenpeace.

La sostenibilità nella moda comprende diversi aspetti, tra i quali: sociale, estetico e ambientale. Rispettare l’ambiente è uno dei segreti per ottenere una moda eco-sostenibile partendo dal riciclo dei tessuti fino ad arrivare a tutti i processi di produzione.

Non solo impatto ambientale e inquinamento, la moda è anche simbolo di estetica. Vestire eco-sostenibile non significa dover rinunciare a capi di abbigliamento glamour e alla moda. Alcuni tra i marchi di abbigliamento fast fashion o di haute couture più importanti e conosciuti a livello internazionale hanno dato vita a collezioni dedicate alla sostenibilità.

Il fast fashion ha accelerate il processo di produzione dei capi di abbigliamento, causando un ulteriore consumo delle materie prime utilizzate per la realizzazione dei tessuti come il cotone  che necessita di grandi quantità di acqua per crescere, e il poliestere ossia un tessuto sintetico che ha superato l’utilizzo dei tessuti naturali.

L’obiettivo è quello di cercare materiale ecologici e rinnovabili al tempo stesso, sopratutto poco dannosi per l’ambiente.

H&M ha lanciato sul mercato la Conscious Collection, Stella McCartney la mini collezione per Adidas, il brand svizzero Freitag ha realizzato la linea F-ABRIC, e ancora Zara, Nike, Puma, Mango, Levi’s e Valentino sono solo alcuni dei marchi che stanno intraprendendo un percorso dedicato alla sostenibilità.

Piccole o medie aziende meno conosciute, insieme a giovani designer di talento, contribuiscono a produrre capi handmade innovativi e glamour. Stiamo parlando di Tiziano Guardini, vincitore del prestigioso premio destinato al Miglior designer emergente dedicato a Franca Sozzani e ricevuto in occasione della prima edizione dei Green Carpet Fashion Awards, primo “Oscar” della moda sostenibile.

Editor: Claudia Brizzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *