it Italiano
en Englishit Italiano

Alimentazione biologica, quali sono i vantaggi secondo le ultime ricerche

9.10.2017
|

Alimentazione biologica, quali sono i vantaggi secondo le ultime ricerche

 

 

Tante persone si spingono a mangiare biologico per diverse ragioni, tra queste la voglia di migliorare la qualità della propria alimentazione e dunque dulcis in fundo della propria vita. 

L’industria alimentare del biologico negli ultimi anni è cresciuta in tutto il mondo, tasso indicativo della voglia delle persone a cambiare stile di vita in favore di un cibo più sano e salutare. Anche gli allevamenti biologici per chi mangia carne e derivati nel tempo si è organizzata per dare ai consumatori prodotti sempre migliori.

Se consideriamo quindi la vasta disposizione di prodotti sempre più disponibili, possiamo nel nostro piccolo stilare una lista di vantaggi che il cibo biologico dimostra di avere a differenza della filiera comune, più intensiva e che a volte non rispetta i ritmi naturali.

Minore presenza di metalli pesanti e pesticidi tossici

Dunque l’alimentazione bio è funzionale ad una minore assunzione di veleni quali pesticidi o metalli pesanti, sebbene questi non ne siano completamente esclusi il più delle volte ne contengono quantitativi notevolmente minori. 

Più grassi sani

Per quanto concerne la carne o il latte prodotti secondo regime biologico si stima che questi possano contenere il 50% di grassi sani in più, ra questi olii preziosi per l nostro corpo come quello di borragine, o gli acidi grassi Omega-3 molto importanti per la salute della nostra pelle. 

Assenza di antibiotici e ormoni di sintesi

Negli allevamenti biologici è tassativamente vietato utilizzare antibiotici per gli animali in fase preventiva per proteggerli dalle malattie. Questa metodica è usata negli allevamenti intensivi per risparmiare sullo spazio e stringere gli stessi animali uno accanto all’altro a discapito della stessa condizione igienica e medica in generale.

Gli animali cresciuti e allevati in maniera convenzionale spesso possono essere anche sottoposti ad una crescita indotta tramite degli ormoni sintetici che gli fanno prendere peso in maniera più veloce in modo da produrre subito del latte. Tracce di questi ormoni ovviamente si ritrovano nei prodotti che mangiamo, dunque consumando latte e derivati provenienti da un regime non biologico è come se li assumessimo anche noi.

Maggiore presenza di antiossidanti

Recenti studi hanno confermato che i ricercatori avrebbero scoperto una maggiore presenza di antiossidanti nei prodotti delle filiere biologiche. Gli scienziati hanno però teorizzato che tali differenze potrebbero essere state ostacolate da alcuni errori di valutazione.

Nonostante questo la differenza va ben oltre il livello nutrizionale degli alimenti, essendo molte volte la prima differenza etica a dare significato a tale scelta.

Editor: Michael Singleton

Come visto su Fashion News Magazine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*Errore nel compilare il campo