it Italiano
en Englishit Italiano

A Londra la catena di vestiti per bambini che elimina le distinzioni di genere

5.10.2017
|

A Londra la catena di vestiti per bambini che elimina le distinzioni di genere

 

Il proprietario di una delle più grandi catene di distribuzione vestiaria sita a Londra ha deciso di togliere le etichette “Boys” and “Girls” dai prodotti esposti, favorendo il movimento della contrapposizione alla distinzione di genere. Niente più nero per i maschietti e rosa per le femmine, per vestire non serve necessariamente scegliere in base al proprio sesso, ma al proprio gusto. Niente più barriere, un’iniziativa tutta da testare che promette di far cedere barriere inutili in una delle prime fasi della vita.

Jhon Lewis è capo di un grande magazzino londinese ad Oxford Street, è da tempo una figura affermata nel campo della moda e del fashion, ed è soprattutto conosciuto per le sue scelte radicali quando si tratta di situazione come questa.

L’eliminazione delle targhette si avrà su tutti capi prima maschili/femminili fino all’età dei 14 anni. Su queste targhette verrà scritto il nome di entrambi i generi, dunque compariranno come “Boys&Girls”.

Da tempo a Londra si respira aria di cambiamento, e sebbene la decisione non metta d’accordo proprio tutti, Lewis è intenzionato a restare sulla sua posizione, egli è sicuro che “tutti debbano poter indossare ciò che gli piace, indistintamente dal genere sessuale, ognuno può provare ciò che desidera”.

Lewis ha anche provveduto a lanciare una nuova linea di abbigliamento unisex per bambini con disegni a dinosauro e top navetta. La scelta del magnate abbraccia la convinzione del movimento Let Clothes Be Clothes che si impegna a contrastare proprio i pregiudizi legati al genere e che ha portato già i primi risultati nei negozi di giocattoli per bambini, in questi si è eliminata la classica distinzione maschio/femmina.

E voi cosa ne pensate della decisione di Jhon?

Editor: Michael Singleton

Come visto su Fashion News Magazine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*Errore nel compilare il campo