it Italiano
en Englishit Italiano

Saltare la colazione, molto più che una brutta abitudine; una minaccia per la salute

4.10.2017
|

Saltare la colazione, molto più che una brutta abitudine; una minaccia per la salute

 

Una buona colazione salverebbe il cuore e ci aiuterebbe nella prevenzione dell’arteriosclerosi, questo è quanto emergerebbe da un nuovo studio del Centro Nacional de Investigaciones Cardiovasculares Carlos III (CNIC) di Madrid, che è stato pubblicato sul Journal of American College of Cardiology (JACC).

Lo studio ha fornito a più riprese evidenti prove che coloro che fanno colazione ogni giorno risentono di benefici per il proprio cuore. 

Che saltare la colazione era causa di gravi carenze lo sapevamo già, ciò che ci sfuggiva era l’importanza singolare che una colazione equilibrata risulterebbe avere nella prevenzione della malattia alle ossa nota come arteriosclerosi, che colpisce sopratutto in età avanzata.

Saltare la colazione porterebbe ad un graduale irrigidimento del tessuto osseo, in più si andrebbe incontro ad una mancanza di elasticità delle arterie. Si pensa dunque che a lungo andare la brutta abitudine di saltare il pasto più importante della giornata possa risultare in gravi problemi cardio-vascolari.

Lo studio è stato condotto in maniera omogenea analizzando quelle che fossero le abitudini di un range di tester tutti della mezza età e tutti colpiti da malattie cardiovascolari. A questi è stato chiesto di compilare un modulo che ne verificasse le abitudini alimentari dei 15 giorni precedenti al test.

Indicizzando quindi il questionario relativo ai dati degli stili di vita e abitudini alimentari, fumo, e altre piccole informazioni mediche, come livelli di colesterolo, si è arrivati alla conclusione che vi fosse un legame stretto tra la mancata colazione e i problemi di salute registrati nei soggetti.

Dai risultati del test è chiaramente emerso come chi consumava almeno il 20% delle calorie totali durante una prima colazione dalla giuste quantità aveva meno probabilità di sviluppare arteriosclerosi.

Dimostrando quindi che, chi mangiava poco o per niente nella prima mattinata correva un rischio molto più elevato.

Editor: Michael Singleton

Come visto su Fashion News Magazine

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*Errore nel compilare il campo