it Italiano
en Englishit Italiano

I gioielli realizzati con la fibra di fichi d’india

13.09.2017
|

I gioielli realizzati con la fibra di fichi d’india

 

L’artista siciliana Graziana Giunta crea i bijoux all’interno del suo atelier “Manituana”.

Artigianalità, Made in Italy e rispetto dell’ambiente: queste le caratteristiche che contraddistinguono le creazioni dell’artista siciliana Graziana.

All’interno del suo atelier chiamato “Manituana” che, nel linguaggio degli indiana d’America significa “Il giardino del Grande Spirito”, Graziana realizza gioielli u

nici nel loro genere, utilizzando la fibra di fichi d’india.

Una pianta tipica della fascia mediterranea che aveva già utilizzato per decorare le sue creazione pittoriche, come lei stessa ha affermato:“Mi occupo di pittura e utilizzavo la foglia secca della Pala di Fichi d’India per creare delle mascherine da applicare alle superfici e tirarne fuori delle tessiture per i miei lavori artistici”.

Una lavorazione molto particolare, ottenuta con un procedimento che parte dall’essiccamento della foglia raccolta dalla macchia di fichi d’india fino ad arrivare alla pulizia e al taglio della fibra ottenuta dalla pianta essiccata.

“Ho sempre cercato di mettere un frammento di sicilianità nei miei lavori, mi piaceva l’idea di donare un pezzo della mia terra a chi acquistava un mio lavoro, così nei quadri utilizzavo spesso la polvere lavica dell’Etna, negli elaborati grafici le tessiture delle pale di fichi d’India e adesso utilizzo la pianta vera e propria che non solo ha delle ottime proprietà curative ma in questo caso si è trasformata in un oggetto di ornamento” ha raccontato l’artista.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*Errore nel compilare il campo