it Italiano
en Englishit Italiano

Salute: preoccupa l'aumento esponenziale dei mal di schiena

30.08.2017
|

Salute: preoccupa l’aumento esponenziale dei mal di schiena

 

Uno dei dolori fisici più comuni specie per chi si avvicina alla mezza età è sicuramente il mal di schiena. Negli ultimi tempi dolori sparsi e formicolii hanno colpito sempre più persone, le cause seconda la scienza sono per lo più da ricollegare ad uno stile di vita poco salubre e che con l’avvento della tecnologia ha visto questo disturbo moltiplicarsi.

Si stima che almeno una volta nella vita l’80% della popolazione mondiale ne abbia sofferto, costringendo nei peggiori dei casi anche le persone al letto.

I dati, che sono stati estrapolati da varie associazioni dei lavoratori, prendendo anche in considerazione indagini internazionali, dimostrano che in Italia almeno il 50% delle assenze dal posto di lavoro dipendevano da disturbi di tipo muscolo-scheletrici, prima tra tutti la lombalgia. 

Secondo l’Inail, inoltre, le denunce al medico del lavoro per problemi legati a questo tipo di disturbi sarebbe balzato esponenzialmente a seguito dei molti casi emersi. 

Genericamente quando si parla di mal di schiena si evidenzia un disturbo generale, ma bisogna specificare che ogni mal di schiena è essenzialmente diverso a seconda della zona in cui si manifesta.

La diversità del disturbo

Differente è la zona, diverso dovrebbe essere il tipo di trattamento da seguire. Tra i più comuni e noti disturbi abbiamo la Cervicalgia; che può manifestarsi anche in forma acuta e colpisce il tratto cervicale, quello delle sette vertebre che sostengono la testa. 

Abbiamo poi la Dorsalgia che colpisce la zona intermedia della spina dorsale e interessa la vertebre che cingono le costole. Con questa risultano problematici, i spostamenti delle braccia, i movimenti di flessione e rotazione sono ostacolati e si prova disturbo respirando profondamente.

Abbiamo infine la Lombalgia che si può manifestare in forma acuta e interessa il tratto lombare e che coinvolge i movimenti del bacino quando camminiamo. 

La soluzione migliore per prevenire o curare questo tipo di problemi è sicuramente la postura. Una postura corretta o scorretta applicata ad ogni piccola azione della giornata può riflettersi in maniera molto rilevante sul nostro fisico. Nei casi più problematici la terapia posturale o fisica con esercizi mirati può riportare uno stato di benessere. 

Un altro fattore sicuramente poco considerato è il sonno, in particolare il tipo di materasso, al risveglio poi attenzione a rialzarsi lentamente, insomma prevenire è meglio che curare e sarebbe meglio cominciarlo a fare in giovane età nelle azioni di tutti i giorni.

 

Editor: Michael Singleton

Come visto su Fashion News Magazine

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*Errore nel compilare il campo